Acciai per utensili impieghi a caldo

Gli acciai per utensili a caldo devono essere in grado di resistere non solo alle sollecitazioni meccaniche e abrasive, ma anche presentare una buona resistenza al rinvenimento. Vengono utilizzati per forgiatura a caldo, estrusione, presso colata dei metalli e laminazioni.

Qualità

Werkstoff .Nr

Stato

L’acciaio 1.2343 / X37CrMoV5-1 presenta elevate caratteristiche di resistenza all’usura a caldo, associate a insensibilità alla fatica termica. Questo acciaio può essere sottoposto a tempra in aria il che permette di contenere le deformazioni da trattamento termico. Fra le caratteristiche di questo acciaio è doveroso ricordare che possiede anche ottima tenacità.

In taluni casi può essere conveniente sottoporre gli utensili a trattamenti termochimici di indurimento superficiale. Si ricorda che questo acciaio, AISI H11,  può essere sottoposto a nitrurazione (ionica – salina – gassosa). Gli utensili, prima di iniziare la lavorazione, devono essere preriscaldati nell’intervallo di temperature comprese fra 250 ÷ 300 °C.

Qualità

Werkstoff .Nr

Stato

L’acciaio 1.2344 / X40CrMoV5-1 è  adatto a subire la tempra in aria. Possiede discreta stabilità dimensionale al trattamento termico. Mantiene elevata resistenza all’usura fino a temperature prossime ai 600 °C. Questo acciaio, AISI H13,  presenta inoltre ottima tenacità ed elevata insensibilità agli shock ed alla fatica termica. Per innalzare la durata delle attrezzature realizzate, questo acciaio può essere sottoposto a trattamento di indurimento superficiale, tipo nitrurazione.

Qualità

Werkstoff .Nr

Stato

L’acciaio 1.2365 / 32CrMoV12-28 è caratterizzato dalle ampie possibilità di trattamento termico e dalle ottime caratteristiche di impiego. Il più alto contenuto di Mo offre a questo acciaio ottima tenacità, buona resistenza al rinvenimento, elevata resistenza agli shock ed alla fatica termica. Può essere raffreddato con acqua durante l’esercizio.

Qualità

Werkstoff .Nr

Stato

L’acciaio 1.2367 / X38CrMoV5-3,  legato Cromo-Molibdeno-Vanadio, è fabbricato con forno elettrico seguito da degasaggio sottovuoto e successivamente viene rifuso sotto elettroscoria ESU; processo che consente di garantire l’assenza di difetti interni come inclusioni non metalliche e segregazioni ottenendo cosi caratteristiche meccaniche elevate e un ottima isotropria.

Qualità

Werkstoff .Nr

Stato

Il 1.2885 è un acciaio legato al Cromo_Molibdeno_Vanadio_Cobalto.
E’ quanto di meglio la moderna tecnologia possa offrire per lo specifico impiego.
Il lingotto fabbricato al forno elettrico comprendente il degasaggio sottovuoto, viene rifuso sotto elettroscoria secondo procedimento ESU che consente di garantire l’assenza di difetti interni e di ottenere caratteristiche meccaniche pressoché identiche in tutte le direzioni (isotropiche).

Le caratteristiche particolari di questo acciaio sono:
¤ Elevatissimi valori di durezza a caldo
¤ Buona resistenza allo shock termico
¤ Elevata tenacità e duttilità
¤ Elevata lavorabilità e lucidabilità
¤ Elevata stabilità dimensionale
¤ Elevata stabilità di rinvenimento
¤ Raffreddabile in acqua

Qualità

Werkstoff .Nr

Stato

L’Acciaio da utensili 1.2888 è utilizzato per lo stampaggio a caldo in condizioni prive di raffreddamento con acqua o fluidi.
L’alta resistenza al rinvenimento di questo acciaio fortemente legato con Cr, W, Mo e Co, gli conferisce caratteristiche peculiari come:
– Alta resistenza allo shock termico ed alla fatica termica
– Buona tenacità
– Buona lavorabilità
– Buona stabilità dimensionale durante i trattamenti termici
– Alta resistenza al rinvenimento

ACCIAI PER APPLICAZIONI A CALDO: CARATTERISTICHE E UTILIZZO

Gli acciai da utensili per lavorazione a caldo possiedono caratteristiche chimico fisiche che permettono l’utilizzo in esercizio a temperature superiori ai 200°C. Presentano in lega percentuali di Carbonio sotto l’1% e percentuali di Cromo intorno a al 5%, con aggiunta di piccole percentuali di Vanadio e Molibdeno che, dopo aver subito idoneo trattamento termico, si contraddistinguono per la resistenza meccanica per sopportare elevate pressioni, insensibilità alle sollecitazione termiche dovute agli sbalzi di temperatura, resistenza all’usura provocata da sollecitazioni di scorrimento, per tenacità a resistere ad urti ripetuti. Gli acciai più famosi sono la nota serie aisi H11 e H13 cioè 1.2343 / X37CrMoV5 e 1.2344 / X40CrMoV5 che vengono principalmente utilizzati per la costruzione di stampi per pressofusione, stampi per materie plastiche, attrezzatura per estrusione leghe leggere, lame di cesoie a caldo ecc. Dopodiché segnaliamo la qualità 1.2885 / 30CrMoCoV123012KU che, presentando in lega dei valori medi di Cromo-Molibdeno-Vanadio-Cobalto, raggiunge un’elevata durezza a caldo con buona resistenza allo shock termico risultando idoneo alla costruzione di utensili per lo stampaggio a caldo di materiali non ferrosi e per utensili da estrusione di metalli pesanti. Infine citiamo il 1.2888 / X20CoCrWMo10-9 che è fortemente legato con Cr-W-Mo-Co che conferisce peculiari caratteristiche quali: resistenza allo shock termico ed alla fatica, buona tenacità e alta resistenza al rinvenimento. È utilizzato per lo stampaggio a caldo di materiali non ferrosi (rame, ottone, leghe di alluminio)

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Compila il form e ti ricontatteremo nel giro di breve.